Mercato: Abrazhda e Ferrari passano all'Asca - I AM CALCIO ALESSANDRIA


Mercato: Abrazhda e Ferrari passano all'Asca

Mercato
Mercato
AlessandriaCalcioMercato Dilettanti

Ancora colpi di mercato nella provincia di Alessandria con le Squadre dalla Serie D in giù che stanno cominciando a muoversi sia in entrata che in uscita. Il Casale dopo aver ufficializzato Cardini ha di fatto avallato gli addii di Merkaj che passa al Chieri e di Ferrari da Silva che si accasa all'Asca. Il giocatore, italo-brasiliano, lo scorso anno in Serie B belga, già in estate si era allenato nella compagine alessandrina di mister Nobili. Scatenata la squadra gialloblu che ha anche preso Abrazdha dall'Albese. Il forte esterno albanese due stagioni fa aveva vinto il campionato di Eccellenza con il Casale ed in passato ha vestito anche le maglie giovanili di Genoa e Lanciano. Sempre all'Asca, via Derthona, dovrebbe arrivare il giovane Angeleri che rafforzerà il pacchetto degli under. Prova a rinforzarsi anche il Savoia in Promozione che sta per chiudere con l'esperto Giuliano in arrivo dal San Giuliano Nuovo. Nella stessa categoria attiva anche la Valenzana che sta provando a convincere Francescon della Fulvius a passare dall'altra sponda della città. Ad Acqui si vocifera di un clamoroso ritorno di Gigi Russo in maglia bianca ma al momento più che una notizia sembra essere una fantasia da fantacalcio. In Prima Categoria scatenata l'Ovadese che dopo Chillè e Ottonelli dei primi giorni, ha praticamente chiuso per Salvi dell'Arquatese. L'Auroracalcio potrebbe riabbracciare Cassaneti in uscita dalla BonBon, mentre dovrebbe essere ai dettagli l'arrivo di Corapi. Alla Canottieri Quattordio sono rientrati Pietro e Alessandro Cesaro mentre in Seconda Categoria dovrebbe essere giunta al capolinea l'esperienza di Salajan al Solero. Per lui si parla di Quargnento o Felizzano. In Terza si muove soprattutto la Novese che sta cercando di rientrare in corsa. Possibili gli approdi di Ravera e Grasso della Gaviese mentre in uscita ci potrebbe essere qualche nome eccellente. 

Michele Rossi